Cibi Spazzatura

18 Modi per Far Perdere il Vizio del Cibo Spazzatura ai Tuoi Bambini

Tuo figlio vuole sempre mangiare “cibo spazzatura”? Ecco perché – e come – fargli cambiare questa abitudine. di Kevin Gianni   Veloce da preparare, saporito, conveniente… e, da genitori, a volte cediamo. Specialmente quando i figli continuano a insistere per averlo. Tuttavia, sappiamo che il cibo-spazzatura fa male ai nostri bambini. Ecco una veloce panoramica sulle conseguenze di quest’abitudine, e qualche consiglio per cambiarla.   Gli effetti del cibo spazzatura sui nostri bambini Il fast food non favorisce solamente il sovrappeso e l’obesità, nei bambini, ma ha una miriade di altre conseguenze sia sul piano fisico che su quello mentale. Energia e concentrazione: il cibo-spazzatura e i cibi con un alto contenuto di zucchero raffinato esauriscono l’energia e la capacità di concentrarsi. Diabete: secondo il Prevention Institute, gli esperti attribuiscono al cibo-spazzatura l’aumento dei tassi di diabete, che sempre più affligge anche i bambini. Autostima: secondo la rivista “Kids Health Club”, il cibo-spazzatura può alterare negativamente lo sviluppo fisico di un bambino, con conseguenti problemi di autostima. Un basso livello di autostima può condurre alla depressione. La clinica Mayo indicache anche il cibo-spazzatura, di per sé, può causare depressione. Obesità: una ricerca del 2004 mostra come il consumo di cibo-spazzatura sia collegato a molti precursori dell’obesità nei bambini. Intelligenza: una ricerca del 2012 dell’Università di Londra mostrava come i bambini che avevano consumato più fast food da piccoli, più avanti avessero quozienti QI più bassi, rispetto a quelli che avevano consumato cibi freschi. Un più alto consumo di fast food si collegava a livelli di intelligenza inferiori, anche tenendo conto delle differenze di status sociale ed economico. Questi risultati confermano quelli ottenuti in un’altra ricerca precedente, sempre del 2012, che mostrava come i bimbi che consumavano cibo-spazzatura crescessero meno intelligenti degli altri.   Una battaglia per la salute dei tuoi figli Se vuoi cambiare rotta, preparati a combattere. Le compagnie di fast food sono maestre nell’arte della pubblicità e sanno esattamente come arrivare al cervello dei bambini. Infatti, l’industria alimentare spende all’incirca 2 bilioni di dollari all’anno per il marketing rivolto ai bambini, di cui oltre 5 milioni vengono spesi ogni giorno per pubblicizzare cibi non salutari. I bambini guardano in media più di 10 pubblicità legate al cibo ogni giorno (circa 4000 all’anno), e secondo la fondazione Robert Wood Johnson, quasi tutte inerenti prodotti pieni di grassi, zucchero e/o sale. Sfortunatamente, quelle pubblicità sembrano funzionare. Una ricerca del...

leggi tutto

Lo Zucchero Fa Male Davvero?

Sicuramente avrai sentito dire centinaia di volte che lo zucchero fa male. Parliamo dello zucchero bianco… spesso dipinto come una catastrofe per la salute. Ma è proprio così? Senz’altro si tratta di un alimento raffinato e non salutare, da evitare se vogliamo una salute ottimale. Tuttavia, se ne prendiamo un po’ ogni tanto, non può fare grandi danni. E spieghiamo perché. Al giorno d’oggi lo zucchero e i carboidrati in generale vengono condannati e considerati responsabili dell’obesità dilagante, oltre che di molti altri problemi. Si sentono dire davvero tante cose sullo zucchero e sugli zuccheri in generale, ma spesso queste affermazioni non sono affatto corrette e accurate.   Ma gli zuccheri non si trasformano in grassi? Una delle affermazioni più diffuse è che gli zuccheri si trasformano in grassi. Alcuni animali, come le mucche, hanno in effetti una fisiologia che permette loro di convertire facilmente i carboidrati in grassi, da immagazzinare come riserva a lungo termine. Le mucche mangiano erba (che è un carboidrato non digeribile per gli esseri umani) e, a partire da questo alimento, riescono a immagazzinare una quantità incredibile di grassi. Gli esseri umani, al contrario, non riescono a convertire efficientemente gli zuccheri in grassi. In una conferenza su “Fruttosio, saccarosio e sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio (HFCS)”, il dr. James M. Rippe ha presentato l’attuale stato della ricerca sull’argomento. Alcuni punti importanti: Gli americani consumano da 100 a 150 g di grassi al giorno. Quanto grasso accumulano invece in seguito al consumo di zuccheri? Circa 1 grammo! In una ricerca, furono aggiunti fino al 50% di carboidrati alla dieta di giovani uomini in salute. Ovvero, circa 1500 calorie in più rispetto alla loro dieta abituale! Quanto grasso risultò da questo eccesso di carboidrati? In media 3,3 g. Questo in una dieta contenente più di 700 g di carboidrati. Se, in seguito all’assunzione di 1500 calorie extra da zuccheri o carboidrati, il corpo genera solamente 3 g di grassi in più, dove va tutto il resto? In parte viene immagazzinato nei muscoli come glicogeno, e in parte viene bruciato come calore ed energia.   I grassi in eccesso E’ possibile, sì, generare grasso extra mangiando più zuccheri e carboidrati, ma NON perché gli zuccheri si trasformano in grassi… bensì, perché in questo modo si evita che i grassi assunti con la dieta si trasformino in energia. In altre parole, ecco ciò che succede:...

leggi tutto

Pizza e birra fanno bene alla salute

E’ ufficiale! Birra e pizza fanno bene alla salute. E’ vero! Alcune ricerche lo hanno “provato”. Non sei felice? La Pizza fa Bene: il “falso” studio del Dr. Gallo Il Dr. Silvano Gallo, di un istituto farmaceutico “serio” 🙂 a Milano, ha trovato il componente della pizza che aiuta a ridurre i rischi di sviluppare alcuni tipi di cancro del 59%: la salsa di pomodoro! O meglio il magico licopene, un antiossidante trovato nei pomodori cotti. Non sto scherzando, l’ho visto qualche anno fa tra le notizie. Il titolo era “Mangiare pizza riduce il rischio del cancro”. Al momento un sacco di cibi che pensavamo essere dannosi, sono stati rinominati come “salutari”, grazie a finti report di ricerche che ai media piace tanto usare per i loro articoli. La Birra fa Bene: solo un’altra trovata mediatica Il successivo nella lista dei pessimi cibi che è stato riproposto come salutare è la birra. Poco tempo fa pensavamo che nessuna bevanda intossicante abbia la qualità di aiutare il maschio medio a sviluppare una pancia alla Homer Simpson come la birra. E’ stato invece scoperto che la birra contiene Vitamina B6 che aiuta a prevenire la formazione di un componente chimico chiamato omocisteina, sospetto per il suo collegamento nell’incremento di malattie cardiache. Sto riportando queste informazioni perché sembra che ogni settimana giornali e riviste abbiano nuove false “buone notizie” del tipo: “Si è scoperto che i consumatori di cioccolato siano più in salute di chi non ne mangia” oppure  “Pulisci le tue arterie col martini dry” e chissà cos’altro. I media sono abbastanza felici di diffondere questo tipo di notizie senza senso piuttosto che educare i loro lettori su cosa dovrebbero evitare per ritornare in salute. L’intera questione mi sembra una mezza cospirazione e mezza stupidità. Un articolo recente pubblicato in WebMD (un famoso sito americano dedicato alla salute) mi ha fatto realmente impazzire. Mi riferisco all’articolo “Coffee: The New Health Food?” dove si suggerisce che “bere da una a tre tazze di caffè al giorno può ridurre il rischio di diabete dell’1%, ma bere 6 o più tazze al giorno riduce del 35% il rischio, rispetto a chi lo evita.” Straordinario! Inoltre l’articolo descrive molto dettagliatamente come la caffeina sia una “droga miracolosa”, quando in realtà è stato dimostrato da molte altre ricerche che bere un quantitativo tale di caffè può portare a problemi di salute molto seri. L’articolo elogia il caffè...

leggi tutto