Ricette Crudiste

9 Regole d’Oro per un Frullato Perfetto

Ci sono vari vantaggi nel fare i frullati di frutta e verdura, al di là della loro comodità. In questo articolo, ti fornirò alcune informazioni essenziali su questa specifica categoria di cibi. Ti darò alcuni dei migliori consigli che ho trovato negli anni, tutti i trucchi migliori per ottenere un frullato perfetto.   Trucchi per avere il meglio dai tuoi frullati di Frutta e Verdura:   1 – Fatti un frullato ogni giorno Il frullato è un ottimo modo per consumare frutta e verdura per diverse ragioni: È comodo. Puoi fare un mega frullato in un lampo quando non hai il tempo per preparare un piatto o sederti e masticare 8 mele ad esempio. Il frullato è un fast-food che può essere consumato immediatamente o portato a lavoro, mentre fai sport o in una giornata sportiva all’aperto. È sano. La miscelazione di frutta e verdura cruda spezza le particelle e rende il cibo facilmente assimilabili dal corpo. Questo è particolarmente importante, considerando il fatto che molti di noi non masticano abbastanza bene e/o hanno difficoltà nella digestione dei cibi crudi. È gustoso. Zuppe crude, frullati, ecc… sono super gustosi e piacciono solitamente a tutti. Non avrai problemi a convertire tutta la famiglia ai frullati che è un ottimo modo per iniziare ad amare la frutta e la verdura cruda.   2 – Usa un frullatore molto potente È fantastico per i bambini. Frutta e verdura cruda frullata sono il cibo ideale per i neonati e possono essere aggiunti alla dieta di un bambino molto presto. Lo stato dell’arte del frullatore è l’ormai famoso Vita-mix. Che cos’è una Vita-Mix? Un frullatore da 700 € Lo strumento da cucina più essenziale che mai. Il miglior frullatore sul pianeta. Ok, innanzitutto ci tengo a dire che non vendiamo direttamente il Vitamix, ma acquistandolo qui ci aiuterai a mantenere attivo questo sito grazie a una piccola commissione. Se hai sempre usato un frullatore tradizionale, una volta provato il Vitamix non tornerai più indietro. È l’investimento migliore che tu possa fare per un utensile da cucina! Chieda a qualsiasi proprietario di Vita-Mix e ti dirà quanto è impressionante la macchina. Probabilmente ti diranno che lo usano tutti i giorni. Con un normale frullatore non è possibile ottenere la stessa consistenza con la stessa facilità come si fa col Vita-Mix. Nonostante sia il miglior frullatore sul mercato (e anche il più caro) non è essenziale averlo...

leggi tutto

Come Fare le Verdure Fermentate

Ecco un’altra ricetta che può esserti utile, soprattutto alla fine dell’estate, per mettere via un po’ delle fantastiche verdure fresche dell’orto e poterle gustare più avanti. Soprattutto nei periodi in cui la verdura fresca scarseggia, è bello avere qualche sfiziosa verdura fermentata con cui accompagnare i propri piatti. Oltre a un buon gusto, le verdure fermentate hanno anche proprietà benefiche per la salute del nostro intestino e del nostro organismo, poiché possono aiutarci a mantenerli in salute contrastando (assieme a una buona dieta e un sano stile di vita) i costanti attacchi della vita moderna. Inquinamento, stress, antibiotici, acqua clorata, cibo non ottimale, ecc. mettono davvero a dura prova la nostra flora batterica intestinale! Ecco dunque la ricetta, dello chef Frank Giglio, tratta dal libro “Cultured” di K. Gianni (in inglese), ma esistono anche in italiano ottime guide alla preparazione casalinga dei cibi fermentati.   Verdure Fermentate: Cetrioli croccanti Ingredienti: 2,5 kg di cetrioli 2 cucchiai di siero di latte in polvere (non vegan) o una capsula di probiotici (per accelerare il processo, passaggio non obbligatorio) 5-6 foglie ricche di tannini (vite, rafano, quercia) per rendere le verdure più croccanti (opzionale) 1 manciata di aneto (o altra erba aromatica fresca) 4-6 peperoncini rossi essiccati 5 spicchi d’aglio, a pezzi 3 cipollotti, a pezzi ¼ tazza di spezie per sottaceti (ad es. cannella, chiodi di garofano, grani di pepe, semi di senape, ecc.) Per la salamoia: 2 litri di acqua pura 6 cucchiai di sale marino Inoltre, ti serviranno: un vaso di vetro a imboccatura larga da circa 4 litri (lavato molto bene) telo da formaggio   Prepara la salamoia sciogliendo il sale nell’acqua e aggiungi a tuo piacimento spezie, erbe fresche e le foglie ricche di tannini. Lava i cetrioli e, se sono grandi, tagliali a pezzi. Mettili dentro il vaso, fino a riempirlo per ¾. Versaci dentro la salamoia, fino a coprire i cetrioli per almeno 2-3 cm. Aggiungi i probiotici (aprendo una capsula) o il siero di latte in polvere. Copri il vaso con un telo da formaggio. Lascia riposare il tutto per 3 giorni a temperatura ambiente. Tieni d’occhio i cetrioli e di tanto in tanto spingili giù, immergendoli nella salamoia. Assaggia per controllarne il sapore. Lascia riposare per altri 2 giorni, poi assaggia di nuovo. Una volta raggiunto il sapore desiderato, metti in frigorifero. I cetrioli continueranno a fermentare, lentamente, arricchendosi di gusto con il...

leggi tutto

Zuppa al Pomodoro Crudista

Se sei un amante del pomodoro, oggi ti proponiamo una gustosa ricetta da provare all’istante, per un pranzo veloce o come entrée per una cena estiva. E’ eccezionale, soprattutto se hai a disposizione delle buone verdurine nell’orto che aspettan0 solo di essere colte… ma puoi anche custodirla per la prossima stagione e per quando avrai a disposizione dei generosi pomi d’oro! Si tratta di una Zuppa al pomodoro… crudista ovviamente.   Ingredienti della zuppa al pomodoro crudista Ecco gli ingredienti: 2-3 bei pomodori grandi 1 cetriolo pelato 1 peperone rosso un po’ di scalogno fresco 1 piccolo spicchio d’aglio 1 pizzico di sale (facoltativo) Erbe aromatiche a scelta (a noi piace molto il basilico, ma puoi usare anche prezzemolo, origano, ecc.)   Preparazione Frulla il cetriolo e il peperone (tagliati a pezzi) con l’aglio e lo scalogno, aumentando gradualmente la velocità, fino a ottenere una consistenza omogenea. Verso la fine, aggiungi il sale, le erbette e i pomodori, e frulla piano fino a ottenere la consistenza che desideri (puoi frullarli completamente, ma anche lasciare che rimangano a pezzetti, se ti piace). E’ una zuppa che può essere servita fredda, come il gazpacho, oppure intiepidita nelle sere più fresche… in questo caso, se hai un frullatore potente, per intiepidirla ti basterà frullare un po’ più a lungo. Buon appetito! Se ti è piaciuta questa zuppa al pomodoro crudista, e/o se hai trovato una variante interessante, lascia qui un tuo...

leggi tutto

Il Metodo Chipotle per Preparare Piatti Sani e Gustosi in 5 Minuti

Ti sei mai trovato in difficoltà nella transizione a una dieta crudista, vegana, o semplicemente più sana, perché non sai cosa preparare, o perché, non avendo ancora dimestichezza con i nuovi cibi, finisci per passare un sacco di tempo in cucina (non sempre con buoni risultati)? Imparare qualcosa di nuovo, come un nuovo stile alimentare, può darci benefici enormi, cruciali nella nostra vita, ma quasi sempre richiede un certo sforzo iniziale. E se tutto diventa troppo faticoso… aumenta il rischio di gettare la spugna e ripiegare sui cari vecchi cibi di consolazione. Ti piacerebbe conoscere un modo per avere una dieta sana e varia ed essere super-soddisfatto, preparando i tuoi pasti in 5 minuti? Ecco come fare. Abbiamo scoperto questo “metodo” grazie a Matt Jager, che lo ha battezzato metodo Chipotle. Per chi non lo sapesse, Chipotle è una catena americana di ristoranti messicani che ha cambiato la concezione di fast food grazie all’uso di ingredienti per lo più freschi e sani, e a un modo innovativo di servirli. In cosa consiste? E’ piuttosto semplice. Basta preparare in anticipo una varietà di ingredienti di base, per poi realizzare piatti diversi combinandoli assieme in vari modi. Una volta capito il concetto, puoi applicarlo e adattarlo al tuo stile alimentare, che sia crudista, vegan, low fat, senza glutine, ecc. Il metodo consiste in 4 semplici passi, ovvero: Scegli una base che può essere: insalata (es. misticanza, germogli, verdure miste, ecc.) pasta (es. spaghetti di zucchine, pasta tradizionale, ecc.) involtino/panino (fatto con foglie di insalata, o con farine speciali, ecc.) scodella (di quinoa, amaranto, miglio, lenticchie, ecc.) Metti il ripieno, scegliendo 2 o 3 ingredienti dai seguenti gruppi: verdure a foglia verde (spinacini, misticanza, germogli, cappuccio, ecc.) altri ortaggi (pomodori, peperoni, sedano, cetrioli, carote, ecc.) cereali (miglio, riso, quinoa, amaranto, ecc.) legumi (lenticchie, piselli, fagioli, ecc.) Aggiungi il fattore “wow”, scegliendo 1 o 2 ingredienti dai seguenti gruppi: salse (hummus, guacamole, pesto, ecc.) condimenti (tahin, olio d’oliva e aceto di mele, miso, ecc.) cibi super-nutrienti (semi di chia, di canapa, di lino, verdure fermentate, ecc.) “quel qualcosa in più” (salsa piccante, olive, avocado a fettine) Alcuni esempi per iniziare: Insalata di verdure miste (base) + peperoni e germogli (ripieno) + hummus e semi di chia (fattore “wow”) Spaghetti di zucchine (base) + peperoni e spinaci (ripieno) + pesto e olive (fattore wow) Tortilla (base) + spinaci, fagioli e pomodori (ripieno) + salsa...

leggi tutto

Gelato Crudista: Solo 2 Ingredienti!

Ecco una ricetta per un favoloso gelato crudista! E’ molto facile da preparare, e puoi prepararlo in pochi minuti. Inoltre, puoi farlo a partire da soli 2 ingredienti (ma ne puoi anche mettere di più, se ne hai voglia)!   Ingredienti Banane congelate (almeno 3-4) Latte di mandorle Vaniglia o estratto naturale di vaniglia (facoltativo) Sciroppo d’acero (facoltativo) Il metodo migliore per congelare le banane è quello di sbucciarle e poi metterle nel freezer in un sacchetto ermetico. (Se le congeli così come sono, una volta congelate sarà impossibile sbucciarle!). Puoi anche tagliarle a fettine. Per congelarle aspetta che siano mature al punto giusto (devono avere i puntini marroni) e cerca di consumarle entro due settimane circa.     Come preparare il gelato crudista Il miglior modo di preparare un frullato con le banane congelate è utilizzando un frullatore potente, tipo Vita Mix o un valido sostituto. Se hai un frullatore con diverse opzioni di velocità, il risultato sarà migliore. Affetta le banane. Ne occorrono almeno tre o quattro per avere materiale a sufficienza per fare il gelato. Aggiungi poco latte di mandorla Frulla a bassa velocità. E’ importante. Se cominci frullando ad alta velocità, la consistenza non sarà la stessa. Aggiungi ancora un po’ di latte di mandorle, fino a ottenere la giusta consistenza. Puoi aggiungere un po’ di estratto naturale di vaniglia, o un vero e proprio pezzetto di vaniglia. Se lo vuoi ancor più dolce, puoi guarnirlo con dello sciroppo d’acero prima di servirlo. Speriamo che la ricetta ti sia piaciuta, se vuoi puoi commentarla qui sotto. Slurp!!! Laura e...

leggi tutto

3 Dritte per Creare uno Spuntino Sano in un Lampo

Uno spuntino sano deve essere facile da preparare sii onesto… sei una di quelle persone che trovano difficile prendersi del tempo per preparare il pasto o uno spuntino sano? Spesso sembra più facile comprare qualche cibo confezionato, o ripiegare sulla solita ricetta di cui forse siamo un po’ stufi. Qualche volta un’idea, anche molto semplice, può fare una grande differenza nella nostra dieta! Tra l’altro, è stato osservato che la maggior parte delle persone si basa solamente su circa 7 o 10 ricette, che continua a ruotare con regolarità! Non hai bisogno di ricette complicate, ma di qualche idea nuova e semplice, da usare per aggiungere varietà alla tua dieta senza impiegare troppo tempo. Perciò ecco qui le 3 idee di ricette che funzionano, sia per uno spuntino che per un pasto da preparare in un lampo.   Frullato d’arancia Ti piace la spremuta d’arancia? E a chi non piace?! Il problema è che prepararla porta via un po’ di tempo, e comporta uno scarto considerevole! Sai com’è: prendi un intera borsa di arance, le tagli a metà, passi 5 minuti a spremerle, e alla fine te ne esci con una tonnellata di bucce che non sai come farci stare nel bidone o rendono troppo acido il tuo compost! E il prezzo? Può diventare piuttosto costoso spremere molte arance in una volta, specialmente se biologiche! Abbiamo un’idea migliore. Anziché spremere le arance, le devi frullare. Vai a comprare un po’ di belle arance Navel, sbucciale (a me piace farlo con un coltello), e mantieni un po’ della parte fibrosa bianca. Poi tagliale in quarti e frullale nel tuo frullatore. Rimarrai a bocca aperta! Otterrai una bevanda dolce… quasi come il latte. È incredibile. Ecco la parte migliore: in questo modo è anche più nutriente! Mantieni infatti tutta la fibra e la bontà della parte fibrosa bianca, che contiene il calcio. La spremuta non è niente, a confronto, in termini di gusto, soddisfazione e nutrizione. In più risparmi, perché userai molte meno arance! Nota: se la bevanda risulta troppo amara, significa forse che non hai rimosso bene la buccia. Cerca inoltre di trovare delle arance molto succose, dolci e con pochi semi.     Frutti di bosco surgelati Un suggerimento veloce per rendere speciale il gusto di qualsiasi frullato: metterci dentro dei frutti di bosco. Specialmente mirtilli neri! Una buona idea può essere quella di farne scorta quando è stagione...

leggi tutto

Frullati Verdi: Un Pasto Super-Equilibrato

oggi presentiamo un articolo di Victoria Boutenko, l’autrice di La rivoluzione degli smoothies e Green for Life (in inglese). E’ incredibile quanto Victoria abbia fatto, negli anni, per divulgare i benefici dei frullati verdi in tutto il mondo. Questo è l’articolo originale da cui “tutto ebbe inizio”…   Come dice il proverbio russo: il nuovo è qualcosa di vecchio che è stato dimenticato da tempo. Quest’estate ho ri-scoperto i frullati verdi.   Che cosa intendo per frullati verdi? Ecco una della delle mie ricette preferite: 4 pere mature, 1 mazzo di prezzemolo e 1 grande tazza d’acqua. Il tutto ben frullato. Questo frullato ha un colore verde brillante, tuttavia il suo sapore è quello della frutta. Mi piacciono così tanto i frullati verdi, che ho comprato un frullatore extra da tenere in ufficio, in modo da poterli preparare in ogni momento della giornata. Più della metà del cibo che ho mangiato negli ultimi mesi è consistito in frullati verdi. Ho così tanta energia e lucidità ora, che ho addirittura tolto i succhi verdi dalla mia dieta. (Ho assunto succhi regolarmente per anni).   I frullati verdi hanno numerosi benefici per la salute umana. Anzitutto, sono molto nutrienti. Credo che la proporzione ottimale per il consumo umano sia: circa il 60% di frutta biologica matura, con il 40% circa di verdure a foglia verde. I frullati verdi sono facilmente digeribili. Se ben frullati, tutti i preziosi nutrienti della frutta e della verdura si omogeneizzano, o vengono ridotti in particelle così piccole da risultare facilmente assimilabili dal corpo, cominciando ad essere assorbiti letteralmente nella bocca. I frullati verdi sono, al contrario dei succhi, un cibo completo, poiché contengono ancora le fibre. I frullati verdi sono tra i cibi più appetitosi per gli esseri umani di tutte le età. Con una proporzione di frutta e verdura come 60:40, il sapore della frutta prevale, ma al tempo stesso le verdure verdi ne bilanciano la dolcezza aggiungendo un gusto piacevole. Essi sono semplicemente il più buon cibo per la maggior parte degli adulti e dei bambini. Preparo sempre un po’ di frullato in più per poterlo offrire ai miei amici e ai miei clienti. Alcuni di essi seguono una dieta americana standard. Tutti finiscono la loro tazza di frullato con dei complimenti, sorprendendosi che qualcosa di così verde possa risultare tanto buono e dolce. Assumendo due o tre tazze di frullati verdi ogni giorno, puoi...

leggi tutto

Disintossicazione in 24 ore

Una semplice giornata di disintossicazione Ti senti appesantito da qualche sgarro di troppo? Nonostante i buoni propositi le feste ti hanno messo k.o.? Allora questo è il momento migliore per concedere una tregua salutare al tuo corpo, con un facile programma di disintossicazione che ti aiuterà a rimetterti in carreggiata più velocemente. Questo è un programma che puoi ripetere di tanto in tanto, quando ne senti il bisogno. Infatti, feste a parte, tutti in genere abbiamo bisogno di disintossicarci una volta ogni tanto. A meno che non vivi in un ambiente incontaminato nel mezzo della giungla cibandoti unicamente di frutta biologica e maturata sugli alberi, è consigliabile che di tanto in tanto tu faccia un po’ di “pulizie”. Ma un programma depurativo o disintossicante non deve necessariamente essere molto lungo. Anche solo una depurazione di una giornata può essere abbastanza per rimetterti in carreggiata con l’alimentazione e liberarti di un po’ di tossine accumulate. Se lo desideri puoi ripeterlo regolarmente, ad esempio una volta al mese o una volta alla settimana, oppure riservarlo semplicemente ai momenti in cui ti senti un po’ fuori forma.   COLAZIONE: Puoi saltare la colazione, oppure preparare un frullato verde leggero con un po’ di frutta e verdure a foglia. Ad esempio: 3-4 banane 1-2 tazze di frutta dolce (pera, mela, mango, papaya, ecc.) 2 tazze di spinaci baby acqua Frullare il tutto.   PRANZO: Come la colazione, oppure un pasto consistente in uno o due tipi di frutta (così come sono oppure frullati). Ad esempio: caco e banana, frullati oppure mangiati assieme.   SPUNTINO POMERIDIANO: Prepara un altro frullato verde. Ecco un esempio: 3-4 banane 1 ½ tazze di mirtilli surgelati 2 tazze di spinaci o lattuga romana o altre verdure a foglia (non amare) Frullare il tutto con acqua!   CENA: Se hai molta fame, comincia la cena con un po’ di frutta oppure un frullato. Prosegui quindi con una zuppa semplice (a crudo) di verdure. Eccone una dal libro Ricette Crudiste per l’Inverno, disponibile su questo sito.   Zuppa di sedano Ingredienti: 6 gambi di sedano, finemente affettati (il più possibile) ½ cipolla bianca, finemente affettata 2,5 cm di zenzero fresco, finemente affettato ¼ tazza di germogli a piacere 1 manciata di coriandolo fresco, tritato semi di coriandolo 2 cucchiai di aceto di mele succo di sedano acqua Preparazione: mescola tutti gli ingredienti (a parte il coriandolo) in una terrina. Con...

leggi tutto

Frullato Autunnale

Il frullato è una delle “pietanze crudiste” fondamentali, che ci offre numerosi vantaggi: è facile e veloce da preparare è altamente assimilabile consente di utilizzare il frutto/l’alimento nella sua interezza senza privarlo di alcuna componente preziosa è nutriente e consente di assumere molte calorie in una volta per questi motivi è molto utile a chi vuole seguire una dieta crudista a basso contenuto di grassi, poiché consente di assumere più facilmente le calorie necessarie (può essere difficile, soprattutto all’inizio, mangiare la quantità di frutta necessaria a coprire il proprio fabbisogno) infine…è molto buono, e consente un’infinita gamma di variazioni!   Ecco quindi due semplici idee da cui trarre ispirazione per “coccolarti” e per usufruire dei meravigliosi doni che la natura offre in questa stagione, attraverso i frullati! Sperimenta, variando le proporzioni e la consistenza, per ottenere un risultato sempre nuovo.   Delizia autunnale alle pere, giuggiole e banane Ingredienti: 2 pere 20-25 giuggiole 3-4 banane   Procedimento: Denocciola le giuggiole, quindi frullale con pochissima acqua. Aggiungi gradualmente le pere e le banane tagliate a pezzetti. Se necessario, aggiungi ancora un po’ d’acqua, tenendo presente che la consistenza dovrebbe risultare piuttosto densa. Il risultato sarà una favolosa crema da mangiare al cucchiaio. Se invece preferisci una consistenza più liquida, aggiungi più acqua per un nutriente frullato autunnale!   Frullato autunnale alla vaniglia Ingredienti: 2 cachi-mela (o “cachi-vaniglia”) 1 pera 3-4 banane un pizzico di vaniglia in polvere naturale   Procedimento: Frulla il tutto, aggiungendo gradualmente la frutta a pezzetti, assieme a un po’ d’acqua. Regola la quantità d’acqua a seconda della consistenza che preferisci. Un pizzico di vaniglia naturale renderà questo frullato ancora più speciale e “prezioso”. Quindi…...

leggi tutto

Come mantenersi in salute col crudismo durante l’inverno

(Il seguente articolo è tratto dal libro “Ricette crudiste per l’inverno”, disponibile in offerta!). Ecco alcuni utili suggerimenti per aiutarti a mantenerti caldo e in salute durante la stagione fredda.   1. Non hai bisogno di consumare maggiori quantità di grassi durante l’inverno. Molte persone pensano che sia necessario assumere maggiori quantità di grassi durante l’inverno, per proteggersi dal freddo. Questa è un’idea sbagliata, poiché il grasso cutaneo non è necessariamente collegato al consumo di grassi con l’alimentazione. Ciò di cui potresti aver bisogno, soprattutto se passi molto tempo all’aperto, è una maggior quantità di calorie. L’energia necessaria a mantenere costante la temperatura corporea si manifesterà in un maggior fabbisogno calorico. Tuttavia, per la maggior parte delle persone questo non è un problema: in genere durante l’inverno fa meno esercizio fisico e indossa abiti pesanti, cosicché il fabbisogno calorico non aumenta (e, a volte, diminuisce).   2. Non mangiare cibi freddi! Tira fuori le verdure dal frigo alcune ore prima di cena. Prima di andare a dormire, scegli la frutta che intendi mangiare a colazione il giorno dopo, e tienila a temperatura ambiente.   3. Puoi scaldare la zuppa.   4. Puoi bere bevande calde. Bere bevande calde non altera i livelli di energia che ottieni da una dieta crudista, se ti limiti ai liquidi. Ad esempio: infusi d’erbe, o brodo di verdure (solo il brodo, senza le verdure). E’ importante evitare le bevande contenenti caffeina.   5. Copriti! Con una dieta crudista potresti sentire più freddo, dato che il tuo corpo si sta abituando a una temperatura un po’ più bassa, più naturale e salutare. Per superare questo ostacolo, indossa abiti più caldi.   6. Il miglior modo per alzare la tua temperatura corporea è l’esercizio. Pianifica diverse pause per esercitarti durante la giornata, per alzare la tua temperatura corporea ed evitare la stanchezza pomeridiana. Queste pause possono essere anche piccole, di alcuni minuti: puoi fare esercizi a corpo libero o di sollevamento pesi, correre, ecc.   7. Esercitati ogni giorno. Secondo una nota ricerca, trascurare l’esercizio fisico per due giorni di seguito ha conseguenze negative sulla salute (vedi, in inglese: http://walking.about.com/od/healthbenefits/a/skip2days.htm ).   8. Se cerchi un facile esercizio da fare a casa, prova il “rebounding”. Cosa puoi fare in un giorno di pioggia o quando nevica? Prova il rebounding: è un esercizio che consiste nel rimbalzare su un tappetino elastico o trampolino, che aiuta a rafforzare...

leggi tutto

6 Passi per Mangiare Crudista al 100%

Sono appena rientrato da un weekend con un paio di amici crudisti che ho appena conosciuto. Ogni volta riesco a stupirmi di quanto siano belle le persone che seguono una dieta a basso contenuto di grassi e grandi quantità di frutta. Di solito sono magre, ma in forma e muscolose. I loro occhi splendono e sono pieni di energia, vitalità e lucidità mentale. Onestamente, non posso dire lo stesso di persone crudiste che seguono una dieta a basso contenuto di frutta… Tornando alla mia storia: spesso, quando incontriamo nuove persone nel contesto crudista, il discorso passa rapidamente alla domanda “sei crudista al 100%”? Diverse persone dichiarano di essere crudiste al 100% da diversi anni, anche se, dopo ulteriori indagini, molte di esse ammettono di aver sgarrato qualche volta con dei cibi cotti. Altre sono crudiste al 100% da sempre. La maggior parte di esse, comunque, sono crudiste al 100%  per la maggior parte del tempo, con degli sgarri poche volte al mese, ma poiché è lo stile di vita nel suo complesso che è importante, riescono ad ottenere lo stesso dei grandi benefici. E’ per tutti un processo evolutivo. Impari durante il processo, e migliori nel tempo. Ad un certo punto, ti renderai conto che la dieta da sola non è tutto, quindi inizierai ad interessarti anche a intraprendere un programma di allenamento fisico, a prendere il sole regolarmente, a dormire bene, a trovare il tuo scopo nella vita e ad altri aspetti di uno stile di vita salutare.   Quindi, è necessario mangiare crudo al 100%? Piuttosto che rispondere direttamente a questa domanda, risponderò ad una domanda per me più importante: come posso aumentare la quantità di cibo crudo nella mia dieta? Il problema più grande, per tutti quelli che intraprendono la dieta crudista, è confrontarsi con la TRANSIZIONE. Come passare dalla tua dieta attuale ad una dieta completamente crudista (con o senza sgarri), godendoti il processo? Dico sempre che tutti dovrebbero imparare a preparare da 7 a 10 ricette crudiste che amino veramente. Anche in una dieta tradizionale a base di cibi cotti, la maggior parte delle persone mangia gli stessi  tipi cibi  ogni giorno. Siamo creature abitudinarie. Una volta che troviamo qualcosa che ci piace, è facile creare un’abitudine. Un giorno, nel periodo in cui frequentavo la scuola, imparai a fare i panini al tonno. Mi piacquero così tanto che finii per mangiarli quasi ogni giorno, a pranzo,...

leggi tutto